Finanza agevolata

Studio Garro

                & Associati

488 INDUSTRIA


IMPRESE FINANZIABILI

I beneficiari di questi interventi sono tutte le Imprese operanti nel:

  • settore estrattivo e manifatturiero

  • le società produttrici e distributrici di energia elettrica, di vapore e acqua appartenenti alle sezioni "C", "D", "E", "F" della classificazione ISTAT '91

  • le società operanti nel campo dell'edilizia

  • le società di servizi alla produzione ricomprese nell'elenco allegato al Decreto 8 maggio 2000 del Ministero dell'Industria.

L'ambito territoriale nel quale vengono concesse le erogazioni sono quelle definite dagli indirizzi comunitari negli obiettivi 1, 2, in deroga e phasing out.

Le Regioni appartenenti all'Obiettivo 1 sono: Sicilia, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna.

Nell'Obiettivo 2 rientrano specifiche aree di Abruzzo e Molise, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria, Valle d'Aosta, Veneto e delle province autonome di Bolzano e di Trento

TIPOLOGIA CONTRIBUTO

Contributo in c/impianti (a fondo perduto) a fronte di programmi concernenti investimenti produttivi.

Per beneficiare delle agevolazioni in argomento i predetti soggetti devono sostenere un programma di investimenti con un apporto di capitale proprio in misura non inferiore al 25%;

GRADUATORIA

La posizione del programma nella graduatoria di merito è determinata dal valore che per la stessa assumono i seguenti indicatori:.

  • valore del capitale proprio investito nel programma rispetto all'investimento complessivo

  • numero di occupati attivati dal programma rispetto all'investimento complessivo

  • valore dell'agevolazione massima ammissibile rispetto a quella richiesta

  • punteggio complessivo conseguito dal programma sulla base di specifiche priorità regionali

  • punteggio complessivo conseguito dal programma sulla base di specifiche priorità ambientali

PROGRAMMI E SPESE AMMISSIBILI

Il programma di investimenti da agevolare può riguardare la realizzazione di:

  • una nuova unità locale

  • l'ampliamento

  • l'ammodernamento

  • la riconversione

la riattivazione o il trasferimento di una unità locale esistente

Possono essere finanziate le spese relative a:

  • acquisto del terreno necessario all'iniziativa nel limite del 10% del valore dell'investimento;

  • opere di edilizia;

  • studio di fattibilità economica finanziaria del progetto;

  • infrastrutture specifiche aziendali;

  • acquisto macchinari, impianti, attrezzature nuove;

  • mezzi mobili da cantiere (non targate)

  • programmi informatici connessi alle esigenze produttive gestionali;

brevetti relativi a nuove tecnologie di prodotto e di processo.

Sono ammissibili solo le spese effettuate dopo la domanda di finanziamento.
Sono concesse agevolazioni anche per le spese sostenute per lavorazioni interne solo se riferite a macchinari, attrezzature relative progettazioni.


488 commercio

488 industria

488 turismo

A chi 488

Chi siamo

Servizi

Home

Dove Siamo

Form